Orbace

Tessuti

Tessuto ottenuto dalla lana di pecore sarde.
Resistente e impermeabile, prodotto artigianalmente in Sardegna.

L’orbace è un tessuto di lana ottenuto mediante una specifica lavorazione che risale ad epoche molto antiche (probabilmente questo tessuto era già usato per il vestiario dei soldati dell’antica Roma). Dal sardo orbaci che deriva a sua volta dall’arabo al-bazz, stoffa, tela. L’armatura è a tela e il colore, tipicamente scuro, è dato con la tintura. La particolarità dell’orbace, ottenuto selezionando i peli più lunghi durante la fase della cardatura, era quella di aver subito, dopo la tessitura, un processo di follatura che ne provoca l’infeltrimento, in modo da ottenere un panno robusto ed impermeabile. Normalmente l’orbace viene prodotto in colori scuri, perlopiù nero o grigio.

La follatura richiede di esercitare grandi pressioni sul tessuto imbevuto di acqua calda insaponata, allo scopo di far compenetrare tra loro le fibre e ottenere un tessuto compatto. Questa operazione veniva tradizionalmente effettuata calpestando a piedi nudi i tessuti oppure utilizzando magli appositi (gualchiere), che erano messi in movimento da ruote che sfruttavano la corrente dei fiumi o di altri corsi d’acqua.

In Sardegna, interi villaggi erano dediti alla produzione di orbace che costituiva il tessuto più usato per l’abito tradizionale maschile: non solo per i pantaloni in orbace ma anche per il copricapo (Sa Berritta) a forma di sacco, il corpetto e anche is ragas, il gonnellino.

INFO TAGLIE e MISURE
Come prendere le misure e le tabelle conversione.
COME ACQUISTARE I PRODOTTI
Tutti i prodotti delle nostre collezioni sono realizzati in modo artigianale e su misura.
MENU